Seminario OITA a Tuttofood: cosa ci siamo detti

Nel corso del seminario “Freschissimo, sanissimo, velocissimo: innovazioni e normative nella catena logistica dell’ortofrutta”, Clara Ricozzi, presidente di OITA, ha preannunciato il lancio di una proposta di tavolo permanente di coordinamento tra produttori alimentari e GDO/DM per la riduzione delle rotture di carico nel trasporto a temperatura controllata, che minacciano la qualità, la sicurezza e moltiplicano gli scarti e gli sprechi.

Antonello Serafini di Lamberet Italia ha individuato due tendenze che guidano il mercato più avanzato e che spingono l’innovazione nel trasporto a temperatura controllata: la richiesta di mezzi con vano di carico per garantire zone a temperatura differenziata, e la richiesta di mezzi per la copertura dell’ultimo tratto di distribuzione.

Massimiliano Gazzo di DBJ Watch ha sottolineato che sono presenti moltissimi incentivi fiscali diretti e indiretti per promuovere l’innovazione nel settore. Infine, Fabio Fraticelli, sempre di DBJ Watch, ha rilevato che l’attenzione delle start-up che sviluppano prodotti ICT di nuova generazione per la riduzione degli sprechi alimentari sta iniziando a rivolgersi anche alla logistica.

Per approfondimenti leggi il comunicato stampa.