Comunicato stampa – La città che si nutre

L’anno scorso abbiamo seminato, quest’anno raccogliamo il frutto:
il 15 ottobre a truckEmotion vi presentiamo OITA

“La città che si nutre”: per raccontare e discutere dei problemi del trasporto del fresco, del freschissimo e dell’acqua in bottiglia.

Cibo e bevande viaggiano moltissimo prima di raggiungere le nostre tavole. Ma come lo fanno? Le regole e gli standard nazionali e internazionali che vengono rispettati, e fatti rispettare, in che misura sono sufficienti? Il cosiddetto “chilometro 0” di per sé garantisce che il cibo sia trasportato in modo corretto? L’acqua minerale, di cui gli italiani sono consumatori in massimo grado, veramente viaggia dalla fonte alla tavola in modo appropriato?

Lo scorso anno, nell’ambito del “Food’n’Motion” si è affrontato il vasto e complesso tema del trasporto degli alimenti in sicurezza e qualità ed è proprio da quell’appuntamento che è partito un percorso che ha portato alla nascita dell’OITA – Osservatorio Interdisciplinare Trasporto Alimenti, oggi concretamente attivo. È stato avviato l’esame delle specifiche problematiche del trasporto stradale in regime ATP di prodotti alimentari freschi e freschissimi, che costituisce l’unico segmento di mercato in continua crescita, ed è destinato a svilupparsi ulteriormente negli anni a venire.

“Oggi – afferma Clara Ricozzi, presidente dell’Osservatorio – vogliamo verificare quali problemi sono in via di soluzione e quali nodi devono ancora essere sciolti, sia sul piano interno, sia a livello internazionale: fra questi, l’informatizzazione delle procedure, la razionalizzazione dei controlli, l’applicazione uniforme dell’Accordo ATP, il mantenimento della catena del freddo durante la supply chain. L’obiettivo dell’OITA è quello di offrire agli organi decisionali un contributo di idee per ottimizzare questo comparto, indubbiamente cruciale per la salute dei cittadini.”

Dopo l’introduzione di Maurizio Sala, Automotive Senior Consultant, salirà sul palco Paolo Volta, giornalista e docente di economia dei trasporti, che metterà sotto la lente “Il primo miglio della logistica alimentare” e a seguire Claudia Rossi, Vicepresidente dell’Ordine Nazionale dei Tecnologi Alimentari, la quale dirà una parola definitiva su “La verità sul trasporto dell’acqua minerale”.

Saranno pronti a commentare e a dare il loro contributo di operatori sul campo Agostino Macrì, Responsabile Alimenti dell’Unione Nazionale Consumatori, e Oliviero Gregorelli, Presidente di Mercati Associati.

Interessante sarà il contributo di Lamberet, leader negli allestimenti per il trasporto a temperatura controllata, che attraverso la voce del suo direttore commerciale Antonello Serafini illustrerà le evidenze dei propri studi su “L’ultimo miglio della logistica alimentare alla luce della rivoluzione nei comportamenti di acquisto”. Marco Possa, responsabile IT dell’azienda di logistica e trasporti Brivio & Viganò spiegherà come affronta la sfida de “La logistica del fresco, innovazione e ricerca”.

Quello che si prospetta come l’appuntamento con la A maiuscola per chi è interessato al trasporto degli alimenti, al di là delle facili e banali affermazioni di principio, si terrà a partire dalle 10 del 15 ottobre all’Autodromo Nazionale di Monza, Sala Regione. La partecipazione è gratuita previa registrazione.

Registrazione partecipanti:
http://www.truckemotion.it/it/web/registrazione-50

Accredito Stampa:
http://www.truckemotion.it/web/accrediti-stampa-188

GUARDA L’INVITO