TUTTOFOOD chiama a confronto la filiera alimentare dopo EXPO

TUTTOFOOD, la grande manifestazione biennale di Fiera Milano dedicata al settore agroalimentare, vuole accreditarsi sempre più come sistema di servizi per gli addetti ai lavori, a tutto campo e attivo 365 giorni l’anno. In quest’ottica si colloca il convegno “La filiera alimentare dopo Expo – Strategie d’Impresa ed esigenze del Consumatore”, che si terrà il 19 aprile dalle 10,15 presso la Sala Volta della Fondazione Stelline, a Milano in corso Magenta 59. Il convegno, che rappresenta per TUTTOFOOD il momento di incontro con stakeholder ed espositori più importante del 2016, sarà anche l’occasione per presentare Spazio Nutrizione, la nuova area espositiva e convegnistica dedicata al mangiar sano, realizzata in collaborazione con Akesios e che si svolgerà dal 5 al 7 maggio prossimo al centro congressi MiCo.

Come consuetudine di TUTTOFOOD, grande rilievo sarà riservato a dati e tendenze, con due relazioni rispettivamente su “La crescita dell’alimentare tra opportunità e rischi”, a cura di Marco Limonta, Business insight director di IRI (azienda leader a livello mondiale nei servizi informativi e insights sul consumatore, sullo shopper e sulla distribuzione), eIl futuro vien mangiando – tradizioni e rivoluzioni dalla spesa alla tavola” a cura di Jennifer Hubber, AD di Ipsos Italia. Ne discuteranno: Alberto Balocco – Amministratore Delegato Balocco; Lorenzo Beretta – Direttore Commerciale Salumificio Beretta; Alberto Frausin – Amministratore Delegato Carlsberg Italia; Davide Oldani – Chef; Marco Pedroni – Presidente Coop Italia; Sergio Veroli – Vice presidente FederConsumatori; Gian Vincenzo Zuccotti – Direttore Clinica Pediatrica e Dipartimento Pediatrico Ospedale dei bambini Milano, Università Statale.

Attento alla filiera nel suo insieme – sistema agricolo, industria di trasformazione, distribuzione, consumo – TUTTOFOOD ha raccolto il testimone di EXPO 2015, per valorizzarne la complessità, dalla sostenibilità e innovazione fino all’internazionalizzazione e marketing. La manifestazione ritorna così a focalizzare l’attenzione sulle strategie di engagement indispensabili per mantenere alta la qualità e “l’appetibilità” dell’offerta alimentare.