Chi siamo

OITA è un polo consultivo e propositivo con la finalità di indagare e approfondire le tematiche connesse al trasporto del cibo, dei prodotti freschi in genere, e di quelli che necessitano di una conservazione a temperatura controllata (farmaceutici e cosmetici).

Quando è nato

OITA nasce nel 2016 dopo Food n’ Motion, evento dedicato alla catena del trasporto, della distribuzione, dei servizi e della logistica di prodotti alimentari e farmaceutici, la cui sicurezza igienico sanitaria risulta fortemente condizionata dalla qualità del trasporto.

Obiettivo

L’obiettivo di OITA è garantire sicurezza e qualità in tutta la supply chain inerente alimenti e farmaci attraverso la definizione di protocolli condivisi per la certificazione del trasporto a temperatura controllata.

Per raggiungere questo obiettivo, OITA si impegna in diverse attività:

  • Ricerca per aziende del settore trasporti, alimenti, bevande e prodotti farmaceutici e cosmetici
  • Sensibilizzazione degli stakeholder
  • Certificazione del trasporto a temperatura controllata
  • Coordinamento a livello interministeriale

Componenti

OITA è costituita da due organi esecutivi, il board e il Comitato Tecnico Scientifico (CTS), entrambi presieduti dalla dott.ssa Clara Ricozzi.

Board esecutivo

I componenti, che vanno da sei a dieci partecipanti, hanno il compito, attraverso tavoli tecnici, di individuare le problematiche di settore e di definire programmi e attività di OITA. I componenti del board esecutivo vengono scelti e nominati dal Presidente e dal Direttore generale, che ne fanno parte insieme al Presidente e al Presidente Onorario del Comitato Tecnico Scientifico (CTS).

Del board fanno anche parte, a titolo consultivo, gli sponsor Partner di OITA.

  • Clara Ricozzi – Presidente esecutivo e presidente CTS
  • Lucia Saronni – Presidente onorario CTS
  • Giuseppe Guzzardi – Direttore generale 
  • Marco Comelli – Segretario generale
Comitato Tecnico Scientifico (CTS)

OITA collabora con esperti di settore per creare una cultura di monitoraggio delle criticità di filiera e per migliorare la competitività economica e qualitativa delle aziende italiane di trasporto alimentare, sia conto proprio che conto terzi. Il CTS riveste quindi un ruolo consultivo e propositivo, oltre che di networking.

Del CTS fanno parte anche i componenti del board esecutivo di OITA.

  • Riccardo Accorsi - Università Alma Mater Studiorum di Bologna
  • Luca Bedin - Volkswagen VC
  • Alessandro Calchetti - MIT
  • Gerardo Cardone - Futura Servizi Logistici
  • Pierguido Carmagnani - Fedit
  • Vincenzo Cinelli - MIT
  • Bruno Cortecci 
    Commissione Onu Unece - European Committee for Standardization
  • Mihai Radu Daderlat - Iveco Mercato Italia
  • Rodolfo de Dominicis - UIRNet
  • Giuseppina della Pepa - Anita
  • Sergio Dondolini - già  MIT
  • Silvio Faggi - Fiap
  • Fausto Fedele - MIT
  • Franco Fenoglio - UNRAE
  • Gianandrea Ferrajoli - Cecra - Federauto
  • Massimiliano Gazzo - Osservatorio DBJWatch
  • Olga Landolfi - TTS Italia
  • Agostino Macrì - Unione Consumatori
  • Antonio Malvestio - Freight Leaders Council
  • Sandro Mantella - Lamberet - UNRAE
  • Riccardo Manzini - Università Alma Mater Studiorum di Bologna
  • Massimo Marciani - Fit Consulting e Freight Leaders Council
  • Fabrizio Ossani - Federtrasporti
  • Giacomo Salvagno - Transfrigo Route Italia
  • Paolo Uggè - Conftrasporto
  • Fabrizia Vigo - ANFIA
  • Paolo Volta – Pagiro

Partner