La vision di Ossani sulle attività di OITA

Abbiamo chiesto a un autorevole membro del Comitato Tecnico Scientifico OITA, Fabrizio Ossani, coordinatore generale di Federtrasporto, un’opinione sull’attività di studio e analisi del nostro osservatorio. Ecco la sua opinione:
(descrizione)OITA - spiega Ossani - rappresenta un importantissimo strumento consultivo e propositivo focalizzato su due filiere rilevanti, come quella di alimentari e farmaci, a maggior ragione nella contingenza attuale, con questi settori in condizione di particolare stress, e laddove la sicurezza nei vari passaggi logistici assume evidenza particolare. 
Nel corso degli anni come Federtrasporti abbiamo cercato di offrire la nostra esperienza e i nostri dati per individuare mezzi e attrezzature in disponibilità, idee utili a sciogliere criticità nel trasporto e correttivi anche a livello normativo. Nel tempo abbiamo avvertito il rilievo delle analisi dell’OITA, dei sunti mensili e dei manuali – assai pratici – che ne sono derivati. L’augurio di Federtrasporti è che gli ambiziosi futuri progetti  possano essere implementati e trasferiti sul mercato reale”.
In riferimento ai settori e alla filiera osservati, quali saranno prospettive e dinamiche? 
Credo - continua Ossani - sia difficile al giorno d’oggi profilare soluzioni per l’economia e per il trasporto e, quindi, anche per le filiere del farmaco e degli alimentari, già oggetto di meritato rilievo.
Sono molto fiducioso che anche da situazioni tragiche sia possibile scaturire positività e costruttività.
Esemplare, in tal senso, è la percezione, anche nell’opinione pubblica, della necessità del trasporto merci per garantire la capacità di resistere alle criticità, assicurando sopravvivenza a tutti, partendo precisamente dalle filiere dell’Ossservatorio”.

Partner